Trolley per il trasporto dei cani, come sceglierne uno? Criteri e fasce di prezzo

Condividete la vita e la quotidianità con un cane e mettete il suo benessere e la sua felicità ai primi posti della vostra personale gerarchia di valori? Allora vi sarete più volte posti il problema di come riuscire a trasportare agevolmente il beniamino di casa quando vi spostate in treno, in aereo, in automobile o più semplicemente in autobus e metropolitana.

Lo so, lo so, molti di voi staranno già pensando che il cane deve camminare al guinzaglio e non venire trasportato in una sorta di valigia su ruote. Che simili storture sono semplicemente il frutto di una società dei consumi ammalata di benessere che proietta sugli animali da compagnia la voragine del proprio vuoto interiore. Bla, bla, bla… tutte chiacchiere!

Chi possiede un cane, a meno che Fido non sia un alano di dimensioni gigantesche o un pericoloso esemplare da difesa, generalmente desidera portarselo dietro il più possibile. Se non lo fa è soltanto perché mancano gli accessori giusti. Infatti, diciamolo francamente (!), se il prezzo da pagare per tenere il cane con sé è quello di ficcare il povero sfortunato in un trasportino, che altro non è che una gabbia, posizionato sul pavimento del treno o nel retro dell’auto, oppure significa tenerlo in braccio come una specie di bambino peloso, allora forse è meglio rinunciare in partenza. In entrambi i casi, infatti, viene leso il diritto alla libertà dell’animale e ne viene involontariamente, ma non per questo meno colpevolmente, tradita la sua natura profonda. Se potesse scegliere, il cane non vorrebbe essere chiuso in una gabbia – fosse pure per non rimanere da solo a casa – né vorrebbe stare in braccio! Questa cosa,  oltretutto,  potrebbe danneggiare gravemente la spina dorsale, completamente diversa dalla nostra dato che il cane è un quadrupede e non un bipede.

Un accessorio rivoluzionario

Ora che abbiamo sgombrato il campo da facili e prevedibili obiezioni da parte di chi erroneamente crede di essere il paladino del benessere degli animali, possiamo finalmente parlare di un accessorio che può rivoluzionare la vita del nostro Fido. Potremo condurlo con noi a spasso per musei e mostre, nei centri commerciali, in autobus e in metropolitana. E senza incappare negli immancabili disagi causati da guinzagli troppo lunghi o troppo corti, museruole da mettere e togliere, bambini che possono aver paura che il cane si avvicini troppo per annusarli, e via discorrendo.

A questo punto vi starete chiedendo a gran voce, mi sembra di sentirvi, quale sarà mai questo mirabolante accessorio… Ebbene, cari amici, si tratta del trolley per cani. Un oggetto semplicissimo, ma anche profondamente rivoluzionario, proprio come tutte le invenzioni semplici che hanno cambiato la nostra vita. Pensate alla lavatrice, al frigorifero o all’aspirapolvere: tutte invenzioni che semplicemente sostituiscono la forza meccanica alla forza delle braccia.

Che cos’è il trolley per cani?

Il trolley per cani si presenta come una sorta di trasportino morbido, o al massimo semirigido, dotato di ruote che ne permettono la movimentazione e di una maniglia telescopica. All’interno il cane può accomodarsi e guardare fuori attraverso una larga apertura che può essere dotata di una retina traspirante con chiusura a cerniera per proteggerlo da eventuali insetti senza compromettere la circolazione dell’aria e che gli consente di osservare l’ambiente. Alcuni modelli sono dotati di tasche portaoggetti laterali dove riporre quanto può servire durante lo spostamento: bottiglia d’acqua con beverino, giochi, guinzaglio (qualora il cane debba uscire per fare i bisogni), bustine monoporzione di cibo se il viaggio è lungo.

I criteri per la scelta del trolley

Quando si decide di acquistare un trolley per trasportare il proprio cane, la prima cosa è cercarlo delle dimensioni adatte per la sua taglia. Un trolley troppo piccolo, infatti, risulterebbe scomodo e soffocante, soprattutto nei mesi più caldi, e potrebbe addirittura rompersi per il peso sproporzionato del cane.

Al contrario, un trolley eccessivamente spazioso rispetto alle dimensioni dell’animale non sarebbe confortevole. Non fornirebbe l’appoggio e il contenimento necessari e il cane potrebbe rischiare di essere malamente sballottato.

In entrambi i casi, verrebbe meno l’intento principale che guida l’acquisto del trolley per cani. Ovvero il desiderio di trasportare agevolmente il proprio animale facendolo partecipare alla nostra vita senza venire inutilmente strattonato o sacrificato in posizioni scomode e innaturali.

La taglia del trolley

Le dimensioni del trolley dipendono innanzitutto dalla taglia del cane.

Per un cane di piccola taglia che non supera il peso di 10 kg, le dimensioni del trolley sono circa 40 x 30 x 50 cm (rispettivamente altezza, larghezza, lunghezza).

Per un cane di grande dimensioni che può arrivare a 50/60 kg di peso, le dimensioni indicative del trolley sono 100 x 80 x 95 cm (rispettivamente altezza, larghezza, lunghezza).

Tenete conto che generalmente questi trolley sono utilizzabili anche per il trasporto in aereo. Pertanto, al momento dell’acquisto informatevi scrupolosamente per scegliere un modello che abbia misure corrispondenti a quelle richieste dalle compagnie aeree. Successivamente, quando prenoterete un viaggio in aereo con Fido al seguito, accertatevi per tempo che le misure del trolley rientrino nei parametri della compagnia aerea che avete scelto.

Quale modello scegliere?

Il trolley per il trasporto del cane è un accessorio che deve rispondere, oltre che alle esigenze di Fido – sulla cui priorità ormai non restano dubbi -, anche alle esigenze del proprietario. Troverete in commercio una grande varietà di modelli: più squadrato se è quasi un passeggino; più alto e rettangolare se si tratta di un vero e proprio trolley; quasi trapezoidale qualora sia dotato anche di bretelle regolabili per trasformarsi, all’occorrenza, in zaino; fornito di cinghie e allacci appositi, nel caso sia possibile utilizzarlo anche come una sorta di seggiolino per auto.

I materiali del trolley

I materiali più usati sono il poliestere e il nylon, entrambi molto resistenti ed impermeabili per fare fronte ad aventuali piogge, schizzi e anche piccoli incidenti (leggi “bisogni” inopportuni, eheheh!)

La stabilità, un requisito essenziale

Un’ultima raccomandazione nella scelta del trolley per cani riguarda la stabilità. Non dovete mai dimenticare che all’interno dei questa sorta di valigia non vi sono indumenti o libri, ovvero oggetti inerti, bensì un animale vivo – il vostro, oltretutto! E che proprio perché è un animale ed è vivo, potrebbe svegliarsi all’improvviso, oppure potrebbe avere una reazione inaspettata di paura o di aggressività qualora se qualcosa che lo spaventasse o gli causasse dolore. Per questo motivo, una delle caratteristiche a cui dovrete fare maggiore attenzione nella scelta del trolley che acquisterete è la stabilità. Ogni movimento brusco e improvviso del cane la potrebbe infatti compromettere, causando il ribaltamento del trolley con le spiacevoli conseguenze che si possono facilmente immaginare.

Mi piace leggere, viaggiare e stare con i miei amici. Possiedo spiccate doti organizzative, che emergono in modo particolare tutte le volte che devo spostarmi. Dal trasloco di un intero appartamento al semplice weekend di puro relax.

Back to top
Trolley Migliore